La libreria per bambini “Raccontami” nasce in un momento storico particolare, in cui tablet e telefonini hanno la meglio sulla carta stampata. Eppure, abbiamo sentito l’urgenza di intervenire in qualche modo, perché l’unica chiave per il cambiamento è l’educazione che passa quasi sempre attraverso il libro. Un’altra forte motivazione è stata quella di dare la possibilità di accesso alla lettura a tutti i bambini (sordi, ciechi, o con varie disabilità). Così da noi si possono trovare libri in Braille (siamo l’unica libreria in Calabria ad avere libri in braille per bambini), testi con corredo poster in LIS, testi in CAA e linguaggio PECS. Oltre ad un vasto assortimento editoriale, abbiamo fatto scelte ben precise per quanto riguarda i giochi (solo educativi e, la maggiorparte, in legno), la cancelleria, rigorosamente ecologica della linea Mans, insieme alle uniche matite che si piantano (le Sprout). Siamo primo baby pit stop in Calabria della Leche League e facciamo incontri informativi con una consulente ogni mese. La libreria si fa portavoce di una serie di realtà solidali, che, nel loro piccolo, si prodigano nella realizzazione di progetti volti a favorire il sostegno scolastico, economico e sociale delle comunità svantaggiate. Un esempio sono la Fondazione “Vik Utopia Onlus” e il progetto “A mano a mano”, dell’associazione “Gocce nell’oceano onlus”, che opera a Calcutta e di cui siamo membri.

Inoltre, da marzo effettua consegne a domicilio due volte a settimana e il primo maggio è partita l’iniziativa il libro sospeso, per cui, chiunque può lasciare pagato un libro e donarlo ai bambini più indigenti. Grazie alla collaborazione con la Terra di Piero, l’infermiera Tecla Morelli per il reparto di Pediatria dell’Ospedale “L’Annunziata” di Cosenza e “la Casa dei diritti sociali”, i libri vengono consegnati a bambini e ragazzi realmente bisognosi.